Tutto sul volo umano nel mondo

Argomenti Correlati


Gli Aerei.

Schede tecniche sugli aerei, dimensioni e prestazioni, capacità di trasporto o armamento, fotografie, disegni e progetti.

Schede Aerei

Dai disegni dei progetti fantastici, dei primi voli umani di Leonardo da Vinci fino agli ultimi prototipi di aereo di oggi. Un elenco completo della storia del volo umano ordinato per data. Le date più importanti che hanno segnato la storia del volo umano: le macchine volanti di Leonardo da Vinci, le prime mongolfiere e dirigibili, i primi voli dei fratelli Wright, la nascita dell'aviazione i suoi sviluppi negli anni, compreso la nascita del paracadute e di altre moltissime invenzioni necessarie al volo umano.
Storia del volo....

  • 500 a.c.

    • I cinesi costruiscono ed usano i primi aquiloni nella storia del volo umano.

    400 a.c.

    • Il matematico greco Archytas di Tarentum descrive il volo di un animale o di un insetto in un suo manoscritto interessandosi alla tecnica di volo.

    200 a.c.

    • Con la costruzione di una lanterna, denominata di Kongming, che una volta lasciata libera prendeva il volo sollevata dall'aria calda generata dalla fiamma che aveva come funzione principale di illuminare, i cinesi inventano il primo aerostato ad aria calda. Nel solito periodo i cinesi iniziano ad usare gli aquiloni come telemetri, cioè come uno strumento per misurare le distanze.

    500

    • Il cinese Yuan Huangtou, fu il primo a decollare da una torre con un aquilone.

    800

    • 852
      In Spagna, e precisamente a Córdoba, Abbas Ibn Firnas salta da una torretta con addosso un mantello di grandi dimensioni, che funge da paracadute per attenuare la sua caduta.
    • 875
      Abbas Ibn Firnas fa il primo tentativo di volo controllato. Da una torretta a Córdoba, in Spagna, si lancia con un aliante rudimentale costruito con una struttura in legno e con un rivestimento in piume.

    1000

    • Si diffonde l'uso dell'aquilone e dell'aliante nell'area del Pacifico per scopi militari, religiosi e cerimoniali.
    • 1010
      Eilmer di Malmesbury costruisce una vela di legno che vola per circa 200 metri dopo un lancio da un campanile

    1200

    • 1241
      Nella battaglia di Legnica, l'esercito mongolo usa gli aquiloni nello scontro armato.
    • 1250
      Nel libro "Segreti d'Arte e Natura", lo studioso Roger Bacon descrive accuratamente la tecnica di volo di un ornitottero.
    • 1282
      Marco Polo descrive la tecnica di volo degli aquiloni che scoprirà nei suoi viaggi in Cina.

    1400

    • 1482 - 1486
      Sulla fine del 1400, per alcuni studiosi 1482, per altri 1486, Leonardo da Vinci, sotto la tutela della famiglia di Ludovico il Moro, cioè gli Sforza, inizia a studiare a Milano il volo degli uccelli ottenendone dei progetti sottoforma di numerosi disegni e schizzi. Questi primi progetti relativi al volo umano che Leonardo da Vinci eseguì sono dei primi disegni di un elicottero, di un paracadute, di una macchina per volare ad ali battenti azionata dalla forza umana e da un primo aliante ad ala fissa. Tutti i progetti sul volo umano di Leonardo da Vinci hanno buonissime intuizioni che saranno sviluppate molti secoli dopo, ma non risolse a suo tempo i moltissimi problemi di aerodinamicità.
    • 1496
      Si suppone che il matematico italiano Giambattista Danti abbia volato da una torre, ma non se ne conosce il velivolo, se paracadute o aliante o aquilone, e nemmeno la tecnica.

    1500

    • 1558
      Lo studioso italiano Giambattista della Porta pubblica il suo manuale su come costruire e far volare un aquilone.

    1600

    • 1638
      In alcuni scritti di di Evliya Çelebi viene menzionato un volo effettuato da Hezarfen Ahmet Celebi con ali artificiali dalla torre di Galata a Costantinopoli. Il volo compiuto da Hezarfen Ahmet Celebi sarebbe atterrato nelle vicinanze di Doğancılar in Üsküdare dopo esser volato sopra il Bosphorus.
      1670
      Un religioso, nato nel 1631, della zona di Brescia , padre gesuita Francesco Lana de Terzi, pubblica, nel 1670, uno studio ben curato sul volo in pallone. I suoi studi furono ispirati ai precedenti studi effettuati sull'aria alle varie altitudini da uno scienziato inglese, Roger Bacon. Sulla base dei principi studiati da Roger Bacon, Francesco Lana de Terzi,, progettò una braca volante azionata da una vela che veniva sollevata da 4 sfere di rame riempite di aria calda. L'altezza veniva regolata dalla quantità di sacchetti di sabbia contenuti nella barca volante. Questo progetto di macchina volante di Francesco Lana de Terzi, si può vantare di essere il primo progetto basato su principi scientifici ben definiti.
      1678
      Notizie dell'epoca, a cui non fanno riscontri oggettivi, affermano che il fabbro francese Jacob Besnier effettuò un volo con una macchina ad ali battenti.

    1700

    • 1709
      Davanti al Re John V del Portogallo, il padre Bartolomeu de Gusmão effettua una dimostrazione di volo di un aerostato ad aria calda da lui progettato.
      1716
      Lo studioso svedese Emanuel Swedenborg progetta un aliante sulla base di studi effettuati sugli uccelli e sull'aquilone.
      1772
      Abbé Desforges cerca di far volare senza successo un velivolo costituito da un cesto con ali formate da piume di uccelli.
      1783
      Sebastian Lenormand si butta con un paracadute dalla torre dell 'Osservatorio a Montpellier.
      5 giugno 1783, i fratelli francesi Montgolfier effettuano un volo senza equipaggio di un pallone riempito di aria calda, denonimato Montgolfière, Il volo viene effettuato nei pressi di Vivarais, in Francia. Successivamente i fratelli Montgolfiers effettuano voli dimostrativi della loro mongolfiera in pubblico a Annonay.
      27 agosto 1783, il professore Jacques Alexandre Charles, membro dell'Accademia Francese di Scienze, e i fratelli Roberts effettuano un volo sperimentale, senza pilota, di un pallone ad idrogeno che vola per 25 km (15 miglia) da Parigi a Gonesse. Il pallone verrà distrutto dai contadini per la paura provocata dalla vista di questo oggetto considerato misterioso.
      19 settembre 1783, i fratelli Montgolfiers effettuano un lancio dimostrativo davanti al re di Francia, Luigi XVI, caricando nel cestino del loro pallone ad aria calda, una pecora, un'anatra, un gallo. La mongolfiera arriva all'altezza di circa 500 m e ritorna a terra riportando gli animali incolumi.
      15 ottobre 1783, Pilâtre de Rozier, Marchese d'Arlandes effettua a Parigi la prima ascensione su una mongolfiera legata a terra luogo in aria in un Montgolfière legati a terra a Parigi. De Rozier diventa il primo umano a volare, passeggero in una mongolfiera, raggiungendo la quota di volo di 26 m (84 ft).
      21 novembre 1783, in un volo della durata di 25 minuti, De Rozier d'Arlandes effettua il primo volo libero in mongolfiera con un volo della durata di 25 minuti intorno a Parigi, diventando così il primo passeggero umano ad effettuare voli.
      1 dicembre 1783, Charles e il suo assistente Robert effettuano il primo volo con un pallone pieno di idrogeno, denominato Pallone Charliere, raggiungendo un'altitudine di oltre 2700 m e viaggiando da da Parigi a Nesles, per una distanza di 43 km (27 miglia).
      1784
      25 febbraio 1784, Paolo Andreani effettua il primo volo su un pallone a Brugherio, vicino a Milano. Questo è il primo volo umano effettuato in Italia.
      19 settembre 1784, i fratelli Robert e Colin Hullin effettuano un volo in pallone da oltre 186 km da Parigi a Beuvry, per una distanza di oltre 186km.
      Nel 1784, data da determinare, Jean-Pierre Blanchard compie il primo volo in cui un pallone viene spinto attraverso un meccanismo azionato dalla forza umana. Nello stesso anno, Pilâtre de Rozier e ed un suo amico farmacista Proust portano una mongolfiera fino ad un'altezza di 4000 m, e Jean Baptiste Meusnier realizza un pallone oblungo azionato da propulsione umana con il fine di esplorare zone sconosciute.
      1785
      15 giugno 1785, Pilâtre de Rozier e Pierre Jules Romain decidono di effettuare un volo da Boulogne in Inghilterra, attraversando il canale della Manica, con un pallone misto, aria calda ed idrogeno. Arrivati ad un altezza di circa 2950 piedi (900 m), l'idrogeno, dilatato dall'aria calda esplode e i due piloti rimangono uccisi. Pilâtre de Rozier e Pierre Jules Romain saranno i primi uomini a rimanere uccisi in un volo umano con equipaggio.
      1 luglio 1785, il metereologo americano John Jeffries e Jean-Pierre Blanchard attraversare il Canale della Manica da Dover a Guînes in un pallone; Richard Crosbie compie diversi tentativi di attraversare il mare d'Irlanda con dei palloni riempiti di gas idrogeno.
      1793
      Jean-Pierre Blanchard effettua il primo volo umano in mongolfiera negli Stati Uniti.
      1794
      2 aprile 1794, le Forze Armate Francesi utilizzano il primo pallone con equipaggio umano a scopi militari. Il pallone, chiamato l'Entreprenant, viene utilizzato come ricognizione nella battaglia di Fleurus contro l'esercito Austriaco. Vengono formate due compagnie di ricognizione che utilizzeranno le mongolfiere.
      1797
      22 ottobre 1794, André-Jacques Garnerin salta con un paracadute di tela bianca del diametro di 23 piedi da una mongolfiera ad un'altezza di oltre 3200 piedi a Parigi nel parco pubblico di Monceau.
      1799
      Sir George Cayley, pubblica un manoscritto su in Inghilterra che sarà il punto di partenza per la ricerca scientifica che porterà allo sviluppo degli aerei.
Utilizziamo i cookie per migliorare i servizi ai lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.Info